Cinema di Amos Gitai : Frontiere e territori (Il)

Serge Toubiana
Bruno Mondadori, Torino, 2006
Italian

About this book

(Summary in Italian)

Architetto di formazione, teorico, scrittore e opinionista, Amos Gitai incarna una figura complessa, poliedrica, nel panorama intellettuale del nostro tempo. Alternando con ritmo straordinario documentari a film di fiction in buona parte noti anche al grande pubblico (Kippur, Kadosh, Alila, Free Zone), il regista israeliano si Ŕ presto imposto nel panorama internazionale come uno dei maggiori rappresentanti del cinema d'autore.
Situando storia, migrazione, esilio, frontiera e idea di territorio al centro della propria eclettica ricerca cinematografica, Gitai rappresenta un punto di riferimento imprescindibile non soltanto per il cinema, ma anche per il pensiero sullo spazio, l'urbanistica e le arti visive in generale.
Dalla storia del microcosmo umano che abita una casa di Gerusalemme alla mitologia della fondazione dello stato di Israele, dalle guerre ai rapporti iniqui fra paesi e capitali nell'era della globalizzazione, dalla politica alla religione, dalla questione dell'identitÓ ebraica alla riflessione sulla realtÓ del Medio Oriente, le sue immagini e le sue parole sono un costante invito e un'autentica sollecitazione a penetrare la complessitÓ, a sfidare gli stereotipi e a interrogare in profonditÓ i luoghi comuni.

Aggiornato al documentario News from House/News from Home presentato al Festival del cinema di Berlino 2006, il volume presenta la filmografia completa della vastissima produzione di Amos Gitai.